ATTIVITÀ IN CANTIERE

Percorsi intende proseguire e rafforzare le proprie attività creando “reti” in grado di rendere concreti i principi di pace e solidarietà sociale perseguiti dall’Associazione.

 

La priorità è allargare la sfera di adesione e l’ambito delle attività del “Pledge to Peace”, di cui Percorsi cura il Segretariato, coinvolgendo un maggior numero di Paesi europei e una sempre più qualificata platea di firmatari.

 

Una seconda linea di intervento è “mettere a sistema” le esperienze e le relazioni maturate per dar vita a dei “programmi quadro” in grado di aggregare una molteplicità di istituzioni e attori della società civile attorno a iniziative concrete. A titolo esemplificativo si possono citare:

 

  • “In Classe per la Pace”. L’obiettivo è mettere a punto una serie di ausili didattici che facilitino l’introduzione del tema della pace e dell’integrazione sociale negli istituti scolastici.

 

  • “Medicina per la Pace”. Proseguendo l’esperienza di successo di Palermo, l’intento è allargare l’iniziativa agli altri Ordini dei Medici di tutta Italia e quindi arrivare a farne un programma di livello europeo.

 

  • “Arte e Musica per la Pace”. Nell’intento di utilizzare i linguaggi umani “comuni” come leva d’integrazione, Percorsi vuole mettere in campo una serie di manifestazioni a livello locale, nazionale ed europeo che favoriscano il dialogo culturale.

 

  • “Premio Internazionale Emilio Colombo per l’Europa”.
    Questa iniziativa, realizzata in collaborazione con il Senato della Repubblica, intende premiare i contributi di rafforzamento e innovazione degli ideali dell’Unione Europea.

 

In linea generale, Percorsi vuole portare i temi della pace, della dignità umana e dell’inclusione sociale ad essere sempre più presenti nelle azioni della politica, nelle iniziative delle organizzazioni e nella responsabilità sociale delle imprese.