rassegna-stampa-ba-1100px

22 set 2017 beratinews.com – Albania – “firmoset ne berat deklarata e paqe”

Schermata 2017-10-01 alle 09.25.51

Edukimi i brezit të ri me kulturën e paqes është kontributi më i mirë për një të ardhme më të mirë. […]
Traduzione dell’articolo in italiano:

” L’educazione delle nuove generazioni alla cultura della pace è il miglior contributo per un futuro migliore per una società più sana, dove tutti vivono in pace e prosperità.

Il 21 settembre, nella città di Berat, una dichiarazione di pace è stata firmata dai dirigenti della scuola superiore di questa città (Pledge to Peace) centrata a Bruxelles.

Che cosa è il Pegno alla Pace?

Pledge to Peace è stato firmato nel Parlamento europeo il 28 novembre 2011, un progetto europeo per la promozione dei valori di pace. In questi sei anni sono stati molti i firmatari provenienti da tutta Europa, poiché istituzioni, scuole e molte università sono state parte del Pledge to Peace. I firmatari sottoscrivono per collaborare a vari progetti per attuare molti progetti sul tema della promozione della pace come valore di tutti  è nostro, per contribuire alla sua promozione.

La dichiarazione di pace è guidata dagli ideali universali di dignità, libertà, uguaglianza e solidarietà umana.

I primi firmatari sono Gianni Pitella, vice primo ministro dell’Unione europea, Prem Rawat e diverse importanti istituzioni.

Il Sig. Pitella ha affermato che questa dichiarazione è una chiamata a tutti che la pace non è raggiungibile solo da un gruppo di persone ma da tutti noi.

Nel nostro paese hanno sottoscritto l’impegno per la pace il consiglio distrettuale di Shkodra, l’Università di Shkodra, il comune di Berat e recentemente le scuole medie di Berat.

La presentazione della dichiarazione di pace dalle scuole superiori alla presenza del Segretario Piero Scutari è un’occasione per tutti i nostri studenti delle scuole superiori di esprimere i valori della pace come strumento della nostra vita.

L’obiettivo del progetto è quello di tornare alle scuole come luogo dove si sviluppano valori fondamentali come la pace, la dignità e la prosperità. per sensibilizzare gli studenti a proteggere la cultura della pace, della tolleranza, della generosità e della solidarietà.

Il concorso vuole includere gli studenti con l’obiettivo di incoraggiarli a riflettere sulla pace attraverso i loro contributi creativi e proiettivi.

Gli studenti possono riflettere la pace in diversi modi: scrivere su pace, fare musica per la pace, attirare la pace, andare per la pace e proporre la pace.

I preparativi per il progetto sotto forma di una competizione iniziano a ottobre.

Gli studenti guidati dagli insegnanti esporranno il loro talento sul tema della pace. Nel concorso, saranno presenti più di 1.000 allievi.

Il lavoro preparato agli studenti sarà presentato in un evento speciale in uno spazio pubblico.

L’evento sarà strutturato come un importante spettacolo aperto al pubblico, dove diverse forme d’arte saranno presentate come diversi momenti di spettacolo in tipologia ma collegati tra loro.

I personaggi del mondo della cultura e delle istituzioni parteciperanno a questa grande competizione tra le scuole. “